Homemade, Liquori&Bevande
Comments 4

Nocino al caffè fatto in casa, la tradizione di San Giovanni

Oggi è San Giovanni, la tradizione vuole che si prepari il nocino. Questa giornata è molto sentita in casa mia, prima di tutto perche i miei genitori portano entrambi questo nome, e si sa che noi del Sud ci teniamo all’onomastico, quasi più che al compleanno. E poi il caso ha voluto che mi trasferissi a Fabriano, dove San Giovanni la fa da patrono. É festeggiato con un Palio meraviglioso, che tra infiorate, sbandieratori e osterie si dipana per un’intera settimana.

lacaccavella, liquorifattiincasa, sangiovanni, noci, nocino

Il nocino è un liquore di origine emiliana, proprio della Valle del Po, anche se è diffuso ormai in tutta Italia. Ognuno rivendica la sua ricetta originale. Ma sappiamo bene che le ricette tradizionali non hanno una ricetta originale. Le dosi, le modalità e la preparazione provengono da tradizioni familiari e contadine, e ognuno giustamente conserva gelosamente la sua versione. Una maniera affettuosa di ricordare i propri cari, anche quelli che non ci sono più, ma che accompagnano gesti e rituali in un lungo ritorno.

lacaccavella, liquorifattiincasa, sangiovanni, noci, nocino

Ma veniamo alla ricetta. Quella che condivido oggi è un mix tra la versione di famiglia e la ricetta originale tratta da un testo, che citerò in basso nelle fonti. Le noci provengono dall’albero della mia vicina, che generosamente si è offerta di partecipare. Il suo albero di noci è enorme e possente e quest’anno ha dato tutto il meglio. L’anno scorso una gelata ha rovinato tutti i frutti.

Dopo la preparazione le noci possono essere utilizzate ancora una volta, per fare il secondo nocino, molto più blando e di qualità inferiore. Oppure possono essere conservati coperti di Marsala e serviti come digestivo.

lacaccavella, liquorifattiincasa, sangiovanni, noci, nocino

Le noci ancora verdi, per tradizione, vanno raccolte all’alba del giorno di San Giovanni.

– Occorrono esattamente 24 noci (giorno di San Giovanni) per ogni litro di alcol. Il mallo deve essere tenero, tale da essere forato da uno spillo.

– Il consiglio è di utilizzare alcol puro a 90°; costa un pochino ma ne vale la pena, per un risultato finale di qualità.

– É consigliabile utilizzare i guanti per maneggiare e tagliare le noci, altrimenti le mani saranno tutte tinte di marrone scuro.

– Per un litro di alcol servirà un contenitore di vetro della capacità di almeno tre litri, considerando l’alcol, il volume delle noci, lo zucchero e il caffè.

– Dopo il tempo necessario alla maturazione, viene aggiunto del caffè (nella mia versione) per abbaassare un po’ la gradazione alcolica e rendere il liquore più amabile ed aromatico.

lacaccavella, liquorifattiincasa, sangiovanni, noci, nocino

Nocino al caffè

  • Problema: medium
  • Stampa

Ingredienti (per 1 litro di alcol)

  • 1 lt di alcol puro 90°
  • 24 noci con il mallo tenero
  • 5 chiodi di garofano
  • due pezzetti di cannella
  • 1 noce moscata
  • la buccia di un limone
  • 500 g di zucchero di canna
  • 300 ml di caffè (1 moka da 6 tazze)

Preparazione

  1. Raccogliere le noci con le mani, scegliendo quelle integre e sode. Pulirle con un panno asciutto per eliminare polvere o altri residui.
  2. Tagliare i malli verdi in quattro parti, appogiandosi su un tagliere e utilizzando i guanti. Inserirele man mano in un contenitore di vetro con chiusura ermetica.
  3. Unire alle noci la buccia di limone, i chiodi di garofano, la cannella, la noce moscata e infine coprire il tutto con l’alcol.
  4. Chiudere il vaso di vetro e porlo al sole, per 4 settimane. Avendo cura di scuoterlo almeno una volta al giorno.
  5. Trascorso il tempo necessario, aggiungere lo zucchero e il caffè, mescolando con cura. Rimettere il vaso al sole per altre 2 settimane.
  6. Filtrare il liquore con una panno di cotone pulito e conservarlo in bottigliette di vetro, possibilmente scure, in un luogo buio e asciutto per almeno un anno.

 

lacaccavella, liquorifattiincasa, sangiovanni, noci, nocino

lacaccavella, liquorifattiincasa, sangiovanni, noci, nocino

Nota: ricetta originale tratta da Le ricette regionali italiane di Anna Gosetti della Salda

4 Comments

  1. ARDICCIO says

    Ma la gradazione finale e’ 60 – 70 gradi.

    Chi lo bave un liquore del genere ????

    "Mi piace"

    • Tanti liquori in commercio hanno tale gradazione. Comunque qui è una tradizione di famiglia, lo provi magari Grazie per l’interesse, buona serata

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.